Vai al contenuto

Creme solari e CBD: la nuova frontiera della skincare

Esporsi al sole durante la bella stagione è un piacere a cui non si riesce a rinunciare: oltre a fare il pieno di vitamina D, il sole colorerà la nostra pelle di una bella e ricercata tonalità ambrata. Purtroppo, però, un’esposizione al sole scorretta e poco consapevole è artefice di ben più di qualche sgradita conseguenza.

Sicuramente una delle prime regole fondamentali per una corretta esposizione al sole è l’utilizzo di creme solari con un fattore di protezione di almeno 30 SPF. Scegliere una crema solare e un doposole che contengano olio di canapa o cannabinoidi significa orientarsi verso cosmetici assolutamente perfetti per la nostra pelle.

Sebbene l’olio di semi di canapa e l’olio di CBD siano fatti utilizzando la pianta di canapa (o cannabis), l’olio di semi di canapa di per sé non contiene CBD, né alcun altro cannabinoide.

In particolare, i derivati di canapa usati nei prodotti per la pelle sono di due tipi:

  • olio di canapa (in inglese hemp oil), estratto dai semi della cannabis che, essendo molto ricco di acidi grassi omega 3, 6 e 9 e di acido linoleico, ha funzione antiossidante e antinfiammatoria
  • cannabidiolo (noto con la sigla CBD), ricavato dai fiori e dalle foglie di cannabis, che ha un effetto rilassante e sedativo. Per questo motivo viene usato anche in medicina.

L’olio di canapa riesce a filtrare parte dei raggi UV, è estremamente nutriente ma – allo stesso tempo – non ostruisce i pori della pelle, si assorbe facilmente e non lascia la sensazione di unto. L’olio di canapa, infatti, è estremamente simile ai lipidi presenti nell’organismo, pertanto viene assorbito e assimilato immediatamente dalle cellule della pelle, prevenendone anche la disidratazione, e lascia una sensazione vellutata e di profonda idratazione. Per questo, è un prodotto raccomandato a chi ha la pelle secca.

Ma non basta! Una delle proprietà virtuose dell’olio di canapa risiede nella capacità di alleviare eventuali rossori, bruciori, irritazioni e pruriti grazie alle proprietà emollienti e calmanti in grado di idratare in profondità e dare sollievo anche alle pelli più sensibili. Non a caso, l’olio di canapa è particolarmente indicato dopo le esposizioni estive al sole, perché – attraverso un’idratazione profonda – riesce a rinfrescare, lenire e rinvigorire la pelle abbronzata e anche quella arrossata dalle scottature.

L’olio di canapa contiene vitamine: A, C, E, PP, B1 e B2.

In particolare la vitamina C ha proprietà curative. Può riparare la pelle irritata e anche aiutarla a guarire da ustioni di lieve entità. Può anche aiutare ad alleviare le allergie e curare la pelle secca e accelera il movimento e la produzione di fibroblasti (cellule che legano insieme i nostri tessuti), rendendola ideale anche nel riparare la cute.

Quando poi si parla di cannabinoidi in cosmetica, l’affinità, a livello di molecole, con il sistema endocannabinoide cutaneo è affascinante, e lo è ancora di più parlando di creme solari!

Quando i prodotti topici a base di cannabis vengono utilizzati per la protezione solare, cannabinoidi e terpeni aiutano a creare un effetto difensivo, tonificante e idratante. La cannabis e l’olio di semi di canapa hanno proprietà che proteggono dai raggi UV.

Il corpo umano ha una naturale affinità biologica con la pianta di cannabis – spiega alla rivista Independent il dott. Adam Friedman, consulente dermatologo presso la clinica di dermatologia The Harley Street a Londra -. Gli effetti sulla cura della pelle possono ridurre il turnover dei cheratinociti (cellule della pelle), l’infiammazione e persino la produzione di sebo. Sono anche antiossidanti”. La cannabis contiene composti che possono aiutare il corpo umano a rigenerarsi. Ha proprietà antivirali e antibatteriche, quindi funziona per affrontare una miriade di problemi della pelle.

La pelle è uno dei nostri organi più estesi ed è ricchissima di recettori endocannabinoidi (CB1 e CB2), presenti praticamente in tutte le sue cellule.

Il CBD vanta proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, aiutando inoltre a diminuire le tossine di accumulo sulla superficie della pelle, causate da fattori esterni come l’aria inquinata o i raggi UV. In combinazione con altri ingredienti naturali poi, come ad esempio Aloe veraestratti d’uva o calendula, il suo effetto risulta potenziato.

Home » Creme solari e CBD: la nuova frontiera della skincare

Vuoi saperne di più sul mondo della canapa?

Iscriviti per ricevere aggiornamenti su nuovi articoli del blog, prodotti e promo.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento